La storia della Lehmann Company

CATEGORIE

Fondata nel 1881 in Germania da Ernst Paul Lehmann e da Jean Eichner, la Lehmann Company è un’azienda storica conosciuta soprattutto per i suoi bellissimi e dettagliati giocattoli meccanici in latta e a ricarica. Talmente belli da essere stati protetti, fin dalle origini, da brevetti per evitare le imitazioni. Anche oggi è possibile trovare “copie” dei modelli originali ma prodotti recentemente da terzi.

Forse per merito dell’esperienza maturata nel campo dell’orologeria, Lehmann ottenne grande successo all’inizio del XX secolo proponendo giocattoli in latta con meccanismi più leggeri rispetto ai giocattoli in ferro più pesanti realizzati della maggior parte dei concorrenti. Non solo, la leggerezza dei giocattoli li rendeva più facili da utilizzare da parte dei bambini, le litografie dettagliate con colori vivaci li rendevano più attraenti rispetto a quelli in ferro e, non di secondaria importanza, risultavano più economici.

La produzione fu molto ampia: negli anni Venti vantava più di 100 modelli che riguardavano sia figure umane sia animali. Ad ogni modello veniva assegnato uno specifico nome che poi veniva impresso sul prodotto stesso oltre al marchio Lehmann, “EPL” o semplicemente “e”. Nel 1926 il nome cambia in “Ernest Paul Lehmann brevetti”: alla morte di Lehmann nel 1934, suo cugino Johannes Richter rileva la fabbrica. La storia dell’azienda però, visti gli oltre 100 anni di storia, è molto lunga e complessa: provando a semplificare, dopo la seconda grande guerra l’azienda viene requisita e le viene cambiato il nome in “VEB Mechanischne Speilwaren” diventando il principale produttore di giocattoli di latta della Germania Est.

Nel 1950 l’azienda viene però rifondata a Norimberga da Richter e i suoi figli ma, vista la diminuzione delle richieste di giocattoli di latta, la nuova azienda si concentra sui giocattoli di plastica, ritornando solo negli anni Settanta a riproporre alcune delle straordinarie linee di giocattoli in latta.

Nel 1968 nasce il marchio “LGB – Lehmann Gross Bahn” conosciuta anche come “Big Railway” e arrivano i primi modelli di treni e ferrovie in scala G. Questi set, resistenti alle intemperie, permettono di rilanciare il modellismo ferroviario da giardino. Negli anni Ottanta l’azienda sbarca negli Stati Uniti mentre negli anni Novanta presenta un sistema digitale per coordinare più treni circolanti su un unico binario.

LGB ha celebrato il suo 125° anniversario nel 2006 con più di 200 prodotti a catalogo tra cui una linea di treni Amtrak. Märklin acquista però l’azienda nel 2007 mantenendo il marchio LGB. Il 21 marzo 2013 diventa di proprietà di Simba Dickie Group.

Ritornando ai giocattoli in latta, molto ricercati dai collezionisti, su Internet è possibile acquistare un bellissimo libro a loro dedicato e che racconta la storia dell’azienda. Sul sito https://lehmanntoycollection.com è invece possibile consultare un dettagliato archivio ricco di immagini fotografiche. Una collezione dei giocattoli Lehmann è invece in mostra al http://www.museodelcavallogiocattolo.it mentre è possibile trovare fantastici modelli Lehmann nell’ampia collezione spesso in mostra al Teatro Gerolamo di Milano.

Altri post dal Blog

Chad Valley Soccer

“L’azienda di Sua Maestà la Regina”. Chad Valley nasce come azienda di stampa fondata da Anthony Bunn Johnson a Birmingham all’inizio del XIX secolo. In

Leggi tutto »
error: Contenuto protetto per motivi di Copyright